Foto Nepi

Se parliamo di Nepi è impossibile non associare il suo nome all’acqua, a partire dall’origine della parola etrusca nepa che significa appunto acqua; dal fatto che vediamo spesso negli scaffali dei supermercati le omonime bottiglie e per finire dalla presenza del fiume Treja che attraversa la cittadina formando la cascata visibile all’entrata delle mura fortificate.

Read More

Foto Mazzano Romano

Mazzano Romano è un grazioso borgo che si trova nella valle del fiume Treja, prima di entrare nel vecchio agglomerato urbano consiglio di visitare la chiesetta di San Sebastiano, con affreschi del XVI secolo inerenti alla vita e come spesso capita alla terribile morte del santo. Il borgo invece si inerpica tra vicoli e palazzi circondati da un bellissimo panorama.

Read More

Foto Tarquinia

Spiegare Tarquinia in un articolo è veramente complesso, testi e foto sono dedicati alla città e non ai reperti etruschi dei dintorni, questo è un luogo dove bisognerebbe passare una breve vacanza per la quantità di storia, arte e paesaggio concentrata nel territorio. Qui si è fatta la storia degli etruschi e dei romani, di qui sono passati gli ostrogoti di Teodorico, i longobardi, fu cinta d’assedio da Federico II di Svevia solo per fare alcuni esempi.

Read More

Foto Pereto

Dopo aver visitato il Santuario della Madonna dei Bisognosi consiglio di recarsi a Pereto, paese le cui origini risalgono intorno all’anno mille. L’attrazione principale è il bellissimo castello edificato nella forma odierna da Federico II di Svevia. Attualmente è proprietà privata per cui non è facile effettuare la visita all’interno, si può però passeggiare intorno al castello dove è presente un grazioso borgo.

Read More

Foto Santuario della Madonna dei Bisognosi

Il Santuario della Madonna dei Bisognosi è un autentico gioiello posto tra il confine tra Abruzzo e Lazio, più precisamente tra i borghi di Rocca di Botte e Pereto. Le sue origini sono antichissime, si parla del VI secolo d.C., stessa età della rarissima Madonna con bambino, scolpita in legno di olivo di origine spagnola, probabilmente Siviglia, tenuta all’interno della chiesetta del santuario.

Read More

Foto Rocca Calascio 2

L’articolo si lega a quello di alcuni anni fa, link, Rocca Calascio sei anni dopo, all’epoca era innevato, stavolta maggio fa esplodere la natura con tutte le tonalità di verde, questo è un luogo magico, sempre bellissimo a prescindere dalle stagioni, la rocca ha origini addirittura intorno all’anno mille, la chiesa di Santa Maria della Pietà fu costruita invece tra il XVI ed il XVII secolo.

Read More

Foto Calascio e dintorni

L’articolo si lega a quello di alcuni anni fa, link, sono tornato a Calascio dopo 6 anni, esperienza sempre intensa, luogo magico anche il primo maggio, nonostante la folta presenza umana. Consiglio sempre di rendere la tappa di avvicinamento più lenta possibile e fermarsi nei punti panoramici da dove si può osservare la rocca di Calascio e Santo Stefano di Sessanio.

Read More

Foto Casperia

Da Roccantica ci dirigiamo verso Casperia, uno dei borghi più belli che abbia mai visto, lo definirei un luogo con notevole personalità, la cosa che subito colpisce è la magnifica osteria all’entrata del paese, piena di stranieri, anglosassoni e giapponesi in particolare, evidentemente si è creato un passaparola che ha trasformato il borgo in un piccolo paradiso.

Read More

Foto Roccantica

Si torna nel Reatino, Roccantica è un bel borgo, chiaramente di origine medievale, fu protagonista delle controversie per la lotta al papato tra Benedetto X e Niccolò II che vi si rifugiò, assediato dalle truppe nemiche fu liberato da Roberto d’Altavilla, il futuro papa Niccolò II premiò 12 abitanti con la bolla papale, e concesse al borgo di non pagare tasse, questa situazione di grazia fiscale terminò nel 1870 con la caduta dello stato pontificio.

Read More

Foto antica città di Monterano

E finalmente arrivai all’antica città di Monterano, ci sono luoghi che sfioriamo di continuo ma qualche strano motivo non ci capitiamo mai. L’antica città di Monterano, è un luogo magico, dalle origini antichissime, che si sviluppò a partire dal VIII secolo con la costruzione del castello, divenuto poi il Palazzo Altieri su progetto del Bernini, quest’ultimo disegnò anche il Convento di San Bonaventura, costrutto da Mattia de Rossi. Bellissimi anche i resti dell’acquedotto rinascimentale.

Read More
Page 10 of 26« First...89101112...20...Last »